Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis Theme natoque penatibus.

Latest Posts

    Sorry, no posts matched your criteria.

Disturbi internalizzanti in età evolutiva

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
07 Ott

Disturbi internalizzanti in età evolutiva

Ottobre 7 | 9:00 - Ottobre 8 | 18:00

Corso Online “Disturbi internalizzanti in età evolutiva”

Docenti:

  • dottor Rosario Capo
  • dottor Terenzi Stefano

Presentazione del Corso Online

Il corso intende presentare un metodo di concettualizzazione e di intervento clinico focalizzato sui disturbi internalizzanti in età evolutiva e basato sull’integrazione tra l’Analisi Funzionale, l’Approccio Scopistico e la Schema Therapy con i Bambini e gli Adolescenti (ST-BA).

La Schema Therapy è un approccio psicoterapeutico di matrice cognitivo-comportamentale che integra assunti teorici, acquisizioni empiriche, metodologie e procedure terapeutiche derivanti da differenti orientamenti psicologici e psicoterapeutici. Tale modello teorico-metodologico ha dimostrato di essere efficace per trattare pazienti con disturbi d’ansia e dell’umore e caratterizzati da tratti personologici disfunzionali persistenti anche se altamente resistenti al cambiamento. Data l’efficacia evidence-based della Schema Therapy sono state sviluppate nel corso degli anni diverse sue declinazioni: per la coppia (Simeone-Di Francesco, Roediger & Stevens, 2015), per i gruppi (Farrel, Shaw & Webber, 2009) e con i bambini e gli adolescenti (Loose, Graaf & Zarbock, 2013).

Il corso, in specifico, intende introdurre gli elementi concettuali e metodologici fondamentali della Schema Therapy con i Bambini e gli Adolescenti, presentando un modello di intervento specificamente indirizzato ai disturbi internalizzanti. In particolare, le attività didattiche si focalizzeranno sulla presentazione delle peculiari procedure psicoterapeutiche previste dalla ST-BA, in grado di promuovere cambiamenti significativi e obiettivabili nel funzionamento sintomatico del bambino/adolescente con sintomi di ansia e/o umore deflesso, quali: il Mode Sketch, le Schema Cards, le interviste ai Mode, il lavoro sui Mode tramite burattini, la tecnica delle 2 sedie e le tecniche immaginative.

Nel lavoro con i bambini e gli adolescenti è particolarmente importante, allo stesso modo, considerare il peso del contesto nel quale gli atteggiamenti e i comportamenti problematici del paziente si sono venuti a generare e a stabilizzare (generalizzare) secondo meccanismi simili a quelli darwinistici inerenti la selezione naturale (si veda al riguardo la legge dell’effetto). Per tale ragione è utile integrare alla concettualizzazione tipica della ST-BA anche un’ottica Funzionalista, attraverso la quale è possibile obiettivare la/le funzione/i del comportamento sintomatico rispetto all’amministrazione e alla protezione di bisogni di base inderogabili, che il soggetto ha imparato ad amministrare nello specifico milieu nel quale è cresciuto. L’integrazione tra l’Analisi Funzionale del comportamento e, quando applicabile, l’approfondimento della catena di Scopi posti in gioco nelle varie situazioni soggettivamente emotigene per l’individuo, apportano alla ST-BA diversi contributi, quali: (a) individuare ed obiettivare le funzioni (rispetto all’amministrazione dei propri bisogni di base) dei comportamenti e degli atteggiamenti sintomatici del bambino o adolescente in modo più preciso e verificabile, anche quando il soggetto agente non fosse disposto e/o in grado di esplicitarle; (b) utilizzare il contesto sociale per sottrarre funzioni e rinforzi alle condotte sintomatiche, promuovendo e incentivando piuttosto comportamenti ed atteggiamenti alternativi più desiderabili ed evolutivamente utili; (c) mettere a fuoco gli scenari percepiti come catastrofici/inaccettabili per il singolo paziente, sottostanti alle emozioni sintomatiche (per intensità e frequenza) evidenziate negli episodici problematici sottoposti all’osservazione clinica, e promuovere processi di accettazione e decatastrofizzazione; (d) impostare interventi di contro-condizionamento di comportamenti ed atteggiamenti inappropriati o disfunzionali a lungo termine (seppur apparentemente funzionali nell’immediato); (e) comprendere meglio il razionale e l’efficacia delle procedure tipiche della ST-BA inserendole in un frame teorico-metodologico di natura Scopistico-Funzionalista che applica i principi darwinistici alla comprensione del comportamento normale e patologico; ecc.

Obiettivi

L’evento formativo punta a fornire ai professionisti del settore una modalità di concettualizzazione del caso e di pianificazione dell’intervento idiografica (vs. nomotetica) e implementata attraverso una sistematica cooperazione con il paziente, coinvolto pienamente nel processo, in grado di promuovere una più profonda alleanza terapeutica e, nel contempo, di ridurre la probabilità di drop-out. Inoltre, il corso intende addestrare i partecipanti all’uso delle principali tecniche di ST-BA integrate con alcuni interventi desunti dall’Approccio Scopistico-Funzionalista: controcondizionamento, decatastrofizzazione, accettazione, flooding, gestione delle contingenze nel milieu del paziente, ecc.

Target/destinatari privilegiati:

Psicologi, Psicoterapeuti, Neuropsichiatri Infantili

Programma di 2 giorni

  • Primo Giorno dottor Capo (9-13)
    9-11 Introduzione all’Analisi Funzionale e individuazione degli scopi e dei bisogni alla base delle condotte disfunzionali
    11-11-15 pausa
    11.15-13 Il Metodo ABCE, il laddering e la freccia discendente per l’individuazione degli scopi terminali e dei bisogni di base esplicativi dei differenti fenomeni clinici
  • Primo giorno dottor Terenzi (14-18)
    14-16 Introduzione alla Schema Therapy con i Bambini e gli Adolescenti (ST-BA): i bisogni emotivi primari, gli schemi maladattivi precoci, le strategie di coping e i Mode.
    16-16.15 pausa
    16.15-18 Le procedure specifiche di intervento per l’età evolutiva attraverso la ST-BA: il Limited Reparenting il Mode Sketch, l’Imagery with Rescripting e la tecnica delle due sedie.
  • Secondo Giorno dottor Terenzi (9-13)
    9-11 La concettualizzazione dei disturbi internalizzanti secondo la ST-BA: esemplificazioni cliniche
    11-11.15 pausa
    11.15-13 L’intervento nei disturbi internalizzanti secondo la ST-BA: esercitazioni pratiche
  • Secondo giorno dottor Capo (14-18)
    14-16 Il razionale della Schema Therapy alla luce dell’analisi funzionale del comportamento: perché la Schema Therapy è efficace e cosa aggiungono l’Analisi Funzionale e la Scopistica alla Schema Therapy?
    16-16.15 pausa
    16.15-18 L’Accettazione, la Decastrofizzazione, l’Esposizione, il Controcondizionamento, il Flooding e la Gestione delle Contingenze nella ST-BA focalizzata sui disturbi internalizzanti: simulate ed esercitazioni.

DETTAGLIO EVENTO

Data: Ottobre 7 | 9:00 - Ottobre 8 | 18:00
Orario: 9:00 - 18:00